Con la Comunicazione 147, la FNOMCeO, segnala la pubblicazione del DPCM del 28 giugno 2021 recante il titolo "Differimento, per l'anno 2021, dei termini di effettuazione dei versamenti risultanti dalle dichiarazioni fiscali, ai sensi dell'articolo 12, comma 5, del decreto legislativo 9 luglio 1997, n. 241”.

Sulla Gazzetta Ufficiale n. 154 del 30-6-2021 è stato pubblicato il decreto del Presidente del Consiglio dei Ministri indicato in oggetto il quale al fine di tener conto dell’impatto che l’emergenza COVID-19 ha avuto anche quest’anno sull’operatività dei contribuenti di minori dimensioni e dei loro intermediari, dispone lo slittamento dal 30 giugno al 20 luglio 2021, senza corresponsione di interessi, del termine per effettuare il versamento del saldo 2020 e del primo acconto 2021 ai fini delle imposte sui redditi e dell’IVA, per i contribuenti interessati dall’applicazione degli Indici Sintetici di Affidabilità (ISA), compresi quelli aderenti al regime forfetario.

Inoltre, il termine entro cui effettuare i versamenti con la maggiorazione, a titolo di interesse, pari allo 0,40%, slitta conseguentemente al 20 agosto 2021.

pdf Leggi la comunicazione e il decreto allegato (319 KB)